Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Accetto

Lo Studio Crispino s’impegna nel fornirvi la migliore esperienza online durante la visita al nostro sito web. In tale processo utilizziamo cookie standard di terzi per ottenere i dati relativi al vostro comportamento online durante la visita ai nostri siti web e registriamo anche la frequenza delle vostre visite al nostro sito web. Raccogliamo le informazioni in forma anonima ed esse non vi identificano come individui, salvo il caso in cui presentiate la vostra candidatura per un lavoro, compiliate un modulo, rispondiate a un’indagine oppure vi registriate per ricevere degli avvisi tramite email mediante un servizio offerto dal nostro sito web. Se non desiderate accettare la presente Policy siete pregati di non continuare con l’utilizzo del nostro sito web.

Fondo di Garanzia MCC

Fondo di Garanzia MCC

Il Fondo di Garanzia MCC è un fondo istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da MCC ossia Medio Credito Centrale Spa. Con esso l’ Unione Europea e lo Stato Italiano affiancano le Imprese ed i Professionisti con difficoltà ad accedere al credito bancario per mancanza di sufficienti garanzie.

Il Fondo ha dunque lo scopo di favorire l’accesso al credito attraverso il rilascio di una garanzia pubblica sui finanziamenti erogati dalle banche.

Possono accedere al fondo di Garanzia MedioCredito Centrale tutte le Piccole e Medie Imprese, anche se in forma cooperativa, oltre che i Professionisti iscritti agli ordini professionali.

La garanzia opera fino all’80% del finanziamento su qualsiasi tipologia di operazione finanziaria direttamente finalizzata all’attività d’impresa e/o professionale: finanziamenti a medio- lungo termine; leasing finanziario, operazioni di liquidità, acquisizione di partecipazioni; prestiti partecipativi a fronte di investimenti ed altro.

Lo Studio Crispino propone alle imprese una consulenza sulle possibilità di accesso alla garanzia del Fondo MCC.

Lo Studio Crispino infatti, si occupa di verificare la compatibilità delle Imprese con i requisiti normativi ed offre un servizio completo di assistenza  alle PMI interessate ad accedere alla Garanzia pubblica: verifica presso MCC degli spazi di garanzia disponibili, analisi delle diverse operazioni attivabili con la Garanzia del Fondo: entità e tipologia, anche in relazione all’iter previsto: procedura semplificata o ordinaria.

Beneficiari

Piccole e Medie Imprese, anche in forma cooperativa,Consorzi e società consortili di servizi alle PMI, e le società consortili miste.

Tutti i professionisti iscritti agli Ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali comprese nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

 Condizioni di ammissibilità  Per poter usufruire della garanzia del fondo le imprese debbono essere:
– economicamente e finanziariamente sane,  valutate sulla base dei dati di bilancio (o delle dichiarazioni fiscali) degli ultimi due esercizi e della situazione contabile aggiornata a data recente.
– situate sul territorio nazionale (anche per investimenti all’estero).
– con meno di 250 dipendenti e un fatturato annuo inferiore a 50 milioni di euro.
Le società consortili miste devono rientrare nei parametri previsti per le PMI.
Le imprese agricole possono avvalersi della controgaranzia rivolgendosi ai confidi che operano nei settori agricolo, agroalimentare edella pesca.
Cause di esclusione

Possono accedere alla garanzia  le PMI appartenenti a qualsiasi settore ad eccezione dell’agricoltura, della pesca, dell’industria automobilistica, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dell’industria carboniera, della siderurgia  e delle attività finanziarie.

Per il settore dei trasporti sono ammesse solo le imprese che esercitano l’attività di trasporto merci su strada.

Operazioni ammissibili Qualsiasi tipologia di operazione finanziaria, purché direttamente finalizzata all’attività d’impresa: finanziamenti a medio- lungo termine;acquisizione di partecipazioni;prestiti partecipativi a fronte di investimenti;altre operazioni (consolidamento, fideiussioni, finanziamenti a medio- lungo termine per liquidità etc. ).
Agevolazioni concedibili

La percentuale di garanzia è dell’80% , lo Stato non entra nel merito per spese e tassi di interesse ma lascia libera trattativa con gli Istituti di credito.

 

Newsletter

Iscriviti per essere sempre informato